ugg free shipping Rinvenuto cadavere nel fasanese

ugg grigi bassi Rinvenuto cadavere nel fasanese

TORRE SPACCATA Il cadavere di un uomo quasi sicuramente un extracomunitario di giovane et stato rinvenuto poco prima delle 23 di ieri sera (6 gennaio) lungo una stradina sterrata che costeggia la linea ferroviaria Bari Lecce nel tratto tra la stazione di Fasano e quella di Cisternino.

A rinvenire il corpo senza vita di questo giovane sono stati i tecnici della Rete ferroviaria italiana intervenuti sul posto a seguito di una segnalazione del macchinista di un treno diretto a Bari che tra il chilometro 708 e 709 della linea ferroviaria ha udito un rumore e segnalato l Il treno nel frattempo si fermato alla stazione di Fasano e da una prima ricognizione risultato avere un fanale ammaccato.

Sono scattati cos i controlli da parte dei funzionari della Rete ferroviaria italiana che, torce alla mano, hanno battuto palmo a palmo i binari senza riscontrare nulla. Solo per un caso i tecnici delle ferrovie hanno notato nel buio della notte un corpo riverso a circa cinque metri dai binari lungo una stradina sterrata che costeggia i linea ferroviaria lato monte e che collega il cavalca ferrovia di Torre Spaccata ad un passaggio a livello ormai chiuso da decenni in contrada Bicocca.

scattato subito l I tecnici di Rfi hanno presidiato la zona e compiuto una serie di verifiche lungo i binari senza riscontrare n tracce di sangue ne altri elementi che potessero far propendere ad un investimento da parte del treno.

Il corpo risultava rannicchiato quasi sotto un muretto a secco di confine di un terreno che costeggia la stradina parallela alla ferrovia, e presentava lineamenti di un extracomunitario di giovane et che indossava un jeans, una felpa scura con fasce rosse, degli scaldamani neri ed un giubbino nero che comunque si trovava vicino al corpo ma non era addosso alla vittima cos come le scarpe che si trovavano a qualche metro di distanza lungo la stradina.

Sul posto dopo la segnalazione dei tecnici di Rfi intervenuta una ambulanza del 118 il cui medico ha constatato il decesso e da una prima ricognizione ha ritenuto incompatibile la morte a seguito di urto con un treno,
ugg free shipping Rinvenuto cadavere nel fasanese
in quanto da una prima ricognizione non sono state riscontrate fratture sul corpo e altri elementi che facciano pensare ad un incidente, ovvero ad un investimento della vittima da parte del treno, oppure ad un tentato suicidio.

Al momento, dunque, non esclusa alcuna ipotesi. Potrebbe essersi trattato anche di omicidio.

Le indagini sono condotte dalla Polizia ferroviaria che intervenuta dapprima presso la stazione di Fasano per verificare eventuali tracce sul treno e poi sul luogo del rinvenimento del cadavere dove ha anche eseguito una ricognizione lungo i binari.

Sul posto anche intervenuta una pattuglia dei Carabinieri della stazione di Pezze di Greco, oltre che i reparti della scientifica della Polizia di Stato giunti da Brindisi.

Al momento non si registrano disagi lungo la tratta ferroviaria in quanto per qualche ora non sono previsti transiti di treni. Alle prime luci dell di oggi (7 gennaio) si potrebbero registrare ritardi solo se gli accertamenti lungo la tratta ferroviaria non saranno conclusi.
ugg free shipping Rinvenuto cadavere nel fasanese

ugg abbie Ringrazio Berlusconi per la stima

ugg broome ii Ringrazio Berlusconi per la stima

Il leader di Forza Italia ha scelto Matrix, su Canale 5, per ufficializzare intorno alle 22 il nome del presidente del Consiglio dei ministri in caso di vittoria: Antonio Tajani.

“Oggi ha continuato la leader di Fratelli d’Italia ci diciamo che il centrodestra l’unico perimetro possibile,
ugg abbie Ringrazio Berlusconi per la stima
oggi siamo riusciti a fare la manifestazione anti inciucio”.

“Non vedo l’ora di andare al governo per abolire la Fornero” le ha fatto eco Matteo Salvini, aggiungendo che “abbiamo una legge gi pronta sulla legittima difesa”.

C’ stato anche tempo per un simpatico siparietto: quando Salvini si detto “stanco” perch viene “da 300 comizi”, Berlusconi ha preso il fazzoletto e gli ha asciugato il sudore dalla fronte.

L’utente si assume piena responsabilit penale e civile in merito all’eventuale contenuto illecito messaggi inviati e da ogni danno eventualmente causato a altri soggetti.
ugg abbie Ringrazio Berlusconi per la stima

ugg in italia Rindondanza e degenerazione

ugg slippers uk Rindondanza e degenerazione

Molti codoni sono ridondanti, cio?due o pi?codoni corrispondono allo stesso amminoacido. Questa ridondanza ?limitata alla terza base del codone ad esempio, sia GAA che GAG codificano la glutammina. Un codone ?detto quattro volte degenere se qualsiasi nucleotide nella sua terza posizione codifica lo stesso amminoacido (ad esempio, UCA, UCC, UCG e UCU, tutti corrispondenti alla serina);
ugg in italia Rindondanza e degenerazione
?detto due volte degenere se solo due delle quattro basi nella sua terza posizione codificano lo stesso amminoacido (ad esempio AAA ed AAG, corrispondenti alla lisina). Nei codoni due volte degeneri, i nucleotidi equivalenti nella terza posizione sono sempre o due purine (A / G) o due pirimidine (C / T).La ridondanza rende il codice genetico meno vulnerabile alle mutazioni causali. Un codone quattro volte ridondante pu?subire qualsiasi mutazione alla sua terza posizione ed un codone due volte ridondante pu?subire una delle tre possibili mutazioni alla sua terza posizione senza che l’amminoacido da esso espresso e quindi la struttura della proteina in cui l’amminoacido verr?inserito cambi. Inoltre, dato che le mutazioni per transizione (da una purina all’altra o da una pirimidina all’altra) sono pi?probabili delle mutazioni per transversione (da purina a pirimidina o viceversa), l’equivalenza tra purine o tra pirimidine nei codoni due volte degeneri aggiunge un’ulteriore resistenza.Sono solo due gli amminoacidi codificati da un unico codone. Sono la metionina, codificata da AUG che ?anche il codone di avvio, ed il triptofano,
ugg in italia Rindondanza e degenerazione
codificato da UGG.

negozi ugg roma rimedi e i tempi di recupero

ugg boots discount rimedi e i tempi di recupero

La distorsione alla caviglia è la lesione muscolo scheletrica più frequente. Capita quasi a tutti prima o poi nella vita ed in particolare a chi fa sport in cui la caviglia viene stressata spesso, come si verifica nella pallavolo o nel basket. Migliaia di persone ogni anno si recano al pronto soccorso per una distorsione alla caviglia, nella maggior parte dei casi non si tratta di traumi preoccupanti. Ad ogni modo è sempre bene farsi controllare da un esperto, perché in caso di distorsioni gravi si possono riportare conseguenze a lungo termine sull’articolazione.

La distorsione è causata dall’applicazione sui legamenti di una forza maggiore di quella che riescono a reggere. Ciò avviene frequentemente nel caso in cui il proprio peso viene applicato sul piede non in posizione corretta, ad esempio quando si atterra male dopo un salto. Il piede si gira verso l’interno e la torsione innaturale porta alla distorsione. Questo è il caso più frequente chiamato inversione, mentre raramente può avvenire anche l’eversione, cioè il giramento del piede verso l’esterno.

Nei casi più lievi (e più comuni) si parla di distorsione benigna in quanto si ha solo un distaccamento della fibra del legamento laterale esterno. La distorsione si manifesta con gonfiore (passa in pochi giorni) e l’impossibilità di appoggiare il piede durante la convalescenza. Si parla di distorsione media quando c’è una rottura dei legamenti, mentre c’è distorsione grave, a sua volta suddivisa in primo, secondo e terzo grado, a seconda del numero dei legamenti rotti e delle ossa danneggiate.

Il sintomo più immediato della distorsione alla caviglia è un gonfiore che aumenta di minuto in minuto e fa sentire la pelle morbida e liscia. Il dolore non si manifesta subito, tanto che una persona che ha subìto una distorsione riesce a camminare per un po’. Quando però, qualche minuto dopo, il dolore sopraggiunge, diventa insopportabile e non si riesce più nemmeno a poggiare il piede a terra. A quel punto la caviglia diventa anche rossa e calda.

In caso ci siano fratture, il dolore avvertito è molto forte anche senza appoggiare il peso sul piede ed il ricovero dev’essere immediato. Veniamo ai rimedi: subito dopo la distorsione è importante mettere a riposo il piede, evitando di camminare,
negozi ugg roma rimedi e i tempi di recupero
non muovere l’articolazione, posizionare una borsa del ghiaccio sulla caviglia (il ghiaccio non deve andare a diretto contatto con la pelle) e, se possibile, evitare di togliere la scarpa per non favorire il gonfiore. Il ghiaccio dev’essere applicato per non più di 15 20 minuti fino a 4 volte al giorno. Dopo aver tolto la scarpa bisogna cercare di comprimere la parte infortunata con un tutore o una stecca. Il piede inoltre deve stare sollevato, bastano anche dei cuscini sotto la caviglia quando si è a letto. L’ideale è posizionarlo appena al di sopra del livello del cuore.

I sintomi che devono far correre in ospedale sono:

Se è necessario il ricovero al pronto soccorso, il medico controllerà con la palpazione e con un esame visivo la situazione delle ossa, dei nervi e delle arterie della caviglia, ma anche del ginocchio, e tenterà di spostare il piede per capire quale area è coinvolta. Se sospetta una frattura, bisognerà sottoporsi ai raggi X, risonanza magnetica nucleare o ad una scansione TC. Nel caso in cui il dolore fosse insopportabile è possibile prendere degli antidolorifici, ed il medico potrebbe assegnare del naproxene per ridurre il gonfiore. Nei casi di frattura possono essere prescritti farmaci anti infiammatori ed in alcuni casi può essere necessaria l’ingessatura o il bendaggio.

Per quanto riguarda i tempi di recupero, di solito dopo circa una settimana il dolore è quasi sparito, la caviglia si è sgonfiata e provoca ancora un po’ di disagio, ma si può riprendere a camminare con la dovuta cautela. In un paio di settimane il recupero è completo, ma prima di riprendere a fare attività fisica è meglio consultare il medico, specialmente se la lesione era grave,
negozi ugg roma rimedi e i tempi di recupero
perché ci sarà bisogno di un percorso graduale di riabilitazione.

www.ugg.it Rihanna beve da una scarpa

ugg bailey boots Rihanna beve da una scarpa

Le cose sono due: o Rihanna è una tipa che si arrangia, oppure ci tiene all’idratazione del proprio corpo. La pop star 25enne è stata immortalata da un fan in un club delle Barbados mentre sorseggia da una scarpa. Sarà anche una calzatura di classe, con il tacco a spillo e tutto, ma rimane pur sempre una scarpa. Schifo!

A fine ottobre Riri è volata nel paese natio per approfittare di un pausa dal suo Diamonds World Tour, ormai giunto alla fase finale, e godersi il sole dei Caraibi e le spiagge in cui è cresciuta. La prossima esibizione è fissata per il 9 novembre a Denver, negli Stati Uniti. Altri 5 concerti è la diva potrà concedersi una vacanza decisamente più lunga rispetto alla settimana di relax appena trascorsa.

Ma tornando alla scarpa,
www.ugg.it Rihanna beve da una scarpa
forse saremmo anche riusciti a comprendere se la cantante avesse bevuto un bel sorso di champagne come sfida: “Ah, ah: guardate cosa faccio!”. E invece no, Rihanna tranguagia, tiene la scarpa in mano e riprende a bere come nulla fosse. Manco avesse in mano un calice di cristallo. Qui non si tratta di essere misofobici, ma le scarpe rimangono il luogo preposto per l’accomodamento dei piedi. E i piedi, si sa, non sono facilmente lavabili come le mani. Con un temperatura nella zona che sfiora quotidianamente i 30 gradi,
www.ugg.it Rihanna beve da una scarpa
la scelta di Rihanna potrebbe rivelarsi quantomeno pessima.

ugg viola Rifiuti e incuria a Tuoro

ugg mayfaire Rifiuti e incuria a Tuoro

Caserta Disservizi di igiene urbana, episodi di degrado ambientale ed ammaloramenti delle pavimentazioni stradali sono problematiche comuni nel Casertano, che tendono, purtroppo, a ripresentarsi con allarmante ciclicità. Non costituisce caso a parte quello presentato , durante il consiglio comunale del 25 gennaio, dalla consigliera di Forza Italia, Emilianna Credentino , relativo allo stato di abbandono in cui versa l’ex campo sportivo sito nella frazione di Tuoro, in prossimità della scuola elementare. La Credentino ha infatti denunciato, oltre alla situazione di incuria generale, una presenza massiccia di rifiuti edili ed ex complementi d’arredo in legno, tutti potenzialmente incendiabili. In realtà, un più attento sopralluogo ha evidenziato che buona parte della vecchia mobilia abbandonata ha già subito un trattamento di combustione attuato da qualche maldestro individuo, con esito assai disastroso. Oltre al cumulo annerito che spicca prepotentemente al centro del campo, rifiuti di ogni genere (dai vetri di specchi alle mattonelle in ceramica, dai materassi alle scarpe spaiate) si sparpagliano ai lati della struttura, a pochi metri di distanza dalle abitazioni del rione popolare adiacente.

L’Assessore al Patrimonio ed agli Impianti Sportivi, Alessandro Pontillo, ha dichiarato che, pur essendo la problematica ben nota, la sua risoluzione si è rivelata più complessa di quanto inizialmente ipotizzato. La perizia ha infatti evidenziato che gli scarti non sono assimilabili ai comuni rifiuti urbani e pertanto, non possono essere prelevati dalla ditta di igiene urbana. Ne consegue che, nei tempi più ragionevoli possibili, verrà inoltrata una richiesta al Settore Ambiente, Ecologia e Gestione Rifiuti della Provincia per provvedere allo smaltimento del materiale inquinante.

“Nessun pericolo per gli alunni della scuola, distante circa 300 metri ha concluso l’assessore all’ecologia Francesco De Michele”, precisando in oltre che la zona individuata non sarà semplicemente ripulita dalla spazzatura. L’intera area di Tuoro è infatti già stata inserita nel progetto di riqualificazione delle periferie, il cui bando è stato firmato lo scorso dicembre a Palazzo Chigi. Dei 18 milioni finanziati dallo Stato, erogati con la finalità di realizzare opere urgenti atte alla rigenerazione delle aree urbane degradate, ben 1 milione e 100mila saranno destinati alla sola frazione di Tuoro, riportando di conseguenza, anche il campo sportivo e le strutture didattiche adiacenti ad un rinnovato splendore.

A Caserta centro invece, le continue piogge invernali, di portata notevole e sempre più imprevedibile, continuano a causare disagi alle reti fognarie. Il consigliere di Città Futura, Enzo Bove, ha concentrato la propria attenzione su un tratto di strada in particolare, quello che si estende tra via Unità Italiana ed il passaggio a livello di via Ferrarecce, oggetto continuo di allagamenti.

“Si tratta di un punto dove la rete fognaria si accorcia notevolmente, causando un ritorno di acqua all’interno di condomini, garage e attività commerciali. Il cambiamento climatico che ha portato a rovesci più sporadici ma maggiormente intensi, ha fatto il resto” ha dichiarato Bove. L’intervento di ampliamento del condotto di drenaggio urbano verrà attuato, ma i tempi non saranno così immediati. I 15 milioni recentemente stanziati dalla Regione per un progetto ad hoc non saranno infatti sufficienti a coprire le spese, poiché i lavori ha necessitano di investimenti più importanti. Per questo motivo il piano di risanamento sarà inserito all’interno di una programmazione più amplia, che comprenderà una completa riqualificazione da piazza Andolfato a via Ferrarecce, grazie all’erogazione di ulteriori fondi regionali ottenibili a breve.
ugg viola Rifiuti e incuria a Tuoro

ugg bassi prezzo Ricostruiamo Illica

ugg boots amazon Ricostruiamo Illica

07.12.2016 Dal 24 agosto sino ad oggi RAIDO insieme ad altri gruppi romani, e non solo, ha raccolto beni di prima necessità che sono stati devoluti alle popolazioni dei centri abitati colpiti dai ripetuti eventi sismici degli ultimi mesi (Illica Accumoli e Norcia). La nostra raccolta fondi per la ricostruzione della frazione di Illica chiude oggi 7 dicembre. Ringraziamo tutti coloro che vi hanno contribuito. Ma il nostro supporto non può arrestarsi qui. Ecco allora gli estremi per continuare ad esprimere il nostro aiuto per la ricostruzione tramite donazioni dirette all Culturale Illica (Associazione Culturale Illica+++ AGGIORNAMENTO EMERGENZA TERREMOTO +++PER ACQUISTARE LA MAGLIETTA”SOPRA LE ROVINE” CLICCAQUI!

PER ACQUISTARE LA MAGLIETTA “LA TERRA TREMA, LO SPIRITO ARDE” CLICCAQUI!

01.09.16 Da ILLICA ci giunge l dispaccio, con alcuni dettagli relativi al materiale attualmente necessario.

campo e attrezzato ma ci servono: cuscini, materassini da brandina alti almeno 10 cm, reggiseni dalla 4^ taglia in su, mutande large ed extralarge, t shirt, pantaloni larghi di cotone, scarpe da ginnastica o da lavoro misura 44 46, prolunghe elettriche, radioline, tv da campo, guanti monouso, cellulari di seconda mano, materassini letto singolo per brandine. Infine, assistenza psicologica, soprattutto per i giovani e gli anziani. neve ribatte ironica Alessandra quella non è un problema.

+++ RESOCONTO CONSEGNA AIUTI TERREMOTATI PRESSO ILLICA (ACCUMOLI) +++

25.08.16 Due giorni ininterrotti di raccolta e stoccaggio del materiale. Due giorni ininterrotti di via vai del quartiere africano e non solo presso la sede di Raido in via Sciré.

Al nostro appello la risposta c’è stata ed era nostro compito portarla a termine nel migliore dei modi. Chiuso il centro di raccolta e stoccaggio di piazza Mazzini a Rieti, organizzato dai volontari di “Aiutiamo Amatrice”, e visto il sovraffollamento e l’ingolfamento, dovuto ai (fortunatamente) tanti aiuti pervenuti, del nuovo centro gestito dal Comune di Rieti, abbiamo infine deciso di bypassare il lento meccanismo che rischiava di impedire la realizzazione di un aiuto concreto ed immediato alle frazioni dei Comuni più colpiti, Amatrice e Accumoli,
ugg bassi prezzo Ricostruiamo Illica
piu distanti dal centro reatino e per questo meno facilmente raggiungibili dalle derrate alimentari e dagli altri aiuti pervenuti a Rieti.

Abbiamo iniziato da Illica, piccolo abitato a circa 10 km da Accumoli, da cui la sera del 24 arrivano tristi notizie relative a 5 corpi estratti dalle macerie. Il soccorso della Protezione Civile pare sia arrivato nettamente in ritardo, ma quando giungiamo noi intorno alle ore 22.00 di ieri (25 agosto) sul posto è stato già allestito il campo e l’area mensa. Ci rivolgiamo direttamente agli abitanti del posto con cui abbiamo preso contatti. Alla domanda “com’è la situazione qui?”, non riusciamo a dare seguito ad altre domande alla laconica risposta: “è drammatica”. Tutti emotivamente turbati e scossi, certo, ma senza aver perso il senso dell’umorismo, soprattutto i più giovani che tra una battuta e l’altra ci aiutano a scaricare il materiale accatastato sul nostro furgone della Iveco.

Ci informano che gli aiuti giunti da tutta Italia a Rieti arriveranno nelle frazioni tra giorni, in quanto è in programma, dopo lo stoccaggio, di smistare tutto prima presso Amatrice, poi ad Accumoli e infine presso le frazioni. Si temono vili atti di sciacallaggio nelle abitazioni e anche chi non vive stabilmente sul posto sembra che voglia restare lì a presidiare le proprie abitazioni inagibili ma fortunatamente ancora in piedi.

Abbiamo preso accordi per un proseguimento degli aiuti e del sostegno diretto e immediato. In particolare, ora, tramite versamento, su loro conti correnti, delle ulteriori donazioni in denaro che ci giungeranno da tutti voi.

Non abbiamo fatto ancora nulla, la strada da percorrere insieme aIllicasembra, e probabilmente è, molto lunga. Gli aiuti sono stati fortunatamente tanti da tutta Italia. Fino alle ore 14.00 presso la nostra sede di Via Scirè 21/23 (Roma) continueremo oggi (25 agosto) a raccogliere medicinali e prodotti per l personale. Nel pomeriggio saliremo a Rieti per lo stoccaggio e poi nelle zone terremotate per portare direttamente i tanti aiuti che ci sono giunti.

+++ IMPORTANTE: EMERGENZA TERREMOTO +++

24.08.16 Abbiamo bisogno di altro aiuto! Ringraziando chi si è già generosamente prodigato per aiutarci nella raccolta, informiamo che in particolare SCARSEGGIANO I SEGUENTI BENI:

+++ RACCOLTA AIUTI PER TERREMOTATI DI AMATRICE E DINTORNI +++

24.08.16 Oggi (24 Agosto) dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 e domani mattina (25 Agosto) dalle 10.00 alle 13.00 presso la nostra sede di Via Sciré 21/23 sarà allestito un punto di raccolta aiuti, che saranno portati a Rieti domani pomeriggio.

C bisogno di acqua, latte, alimenti ad alta conservazione, coperte e medicinali di primo soccorso. Datene comunicazione alle vostre famiglie, camerati, amici. Stiamo inoltre organizzando come Comunità una spesa collettiva che sarà fatta tra oggi e domani e a cui parteciperemo tutti noi ed a cui è possibile contribuire lasciando una offerta presso la nostra sede.
ugg bassi prezzo Ricostruiamo Illica

ugg australia eu ricorre alla Corte Europea

ugg australia classic tall ricorre alla Corte Europea

C’è un giudice a Berlino? così diceva il mugnaio di Potsdam che nella seconda metà del Settecento, opponendosi al sopruso di un nobile, si rivolgeva a tutte le Corti germaniche per ottenere giustizia, fino ad arrivare a Federico il Grande. Caterina Dominici allo stesso modo ha annunciato battaglia in ogni sede per ottenere il riconoscimento della minoranza nonesa ladina.

” un’aberrazione che non si rispetti la legge dello Stato” tuona Caterina nel 2011 il 25% dei nonesi si è dichiarato ladino. La legge dello Stato prevede un requisito del 15% che è stato ampiamente soddisfatto. Per via dello Statuto di autonomia serve una norma di attuazione che prenda atto del censimento e dia attuazione alla legge. Belluno ha già avuto nel 2011 il riconoscimento dallo Stato, cosa aspettiamo?”. Caterina Dominici si toglie qualche sassolino dalla scarpa e punta il dito contro gli ex compagno di partito perché “non sostengono la causa, anzi remano contro”.

“Per lo Stato annuncia l’ex consigliera noi siamo già una minoranza linguistica, la Camera dei Deputati ha votato un ordine del giorno dell’onorevole Mauro Ottobre in tal senso. Ora manca la norma di attuazione che però qualcuno non vuole approvare. L’anno scorso abbiamo incontrato l’ormai ex ministro ai rapporti regionali Enrico Costa, il quale ci aveva sostenuto ma dalla Giunta provinciale era arrivato un parere negativo per la norma di attuazione sui nonesi”.

Caterina comunque non demorde e annuncia ricorsi in ogni sede, iniziando dal Consiglio di Stato di Roma e passando per la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo. In quella sede il gruppo di Rezia contesterà la violazione della Convenzione Europea dei Diritti Umani, da parte di chi si rifiuta di riconoscere la minoranza linguistica, a fronte della “volontà popolare” e di “inoppugnabili prove scientifiche”. L’anno prossimo uscirà un vocabolario della lingua nonesa, che ha come punto di riferimento l’opera di Quaresima. Il dizionario sarà edito dalla Casa Editrice Francisci di Abano Terme, i cui proprietari sono originari di Romeno. Responsabile della pubblicazione sarà l’Accademia della lingua nonesa ladina presieduta da Candido Marches. “Sarà un’opera snella, maneggevole e in stile tascabile che in molti ci chiedono, soprattutto i giovani”. Prima di Natale la questione nonesa verrà discussa in una conferenza stampa alla Camera dei Deputati, che avrà lo scopo di sensibilizzare Montecitorio.
ugg australia eu ricorre alla Corte Europea

stivali ugg bambina RICORDA PASOLINI IN NOME DELLA MADRE

ugg stivali outlet RICORDA PASOLINI IN NOME DELLA MADRE

Il teatro ricorda Pier Paolo Pasolini a quarant’anni dal mistero della sua morte. Il teatro ricorda il poeta, regista, scrittore per iniziativa del Festival Città delle Cento Scale, a Potenza, giovedì 5 novembre,

nel magnifico scenario del Teatro Francesco Stabile. La Compagnia stabilemobile Antonio Latella mette in scena “Ma”, un canto alla madre tratto da Pasolini. Una rappresentazione di Linda Dalisi con Candida Nieri (vincitrice del premio Ubu 2013), per la regia di Antonio Latella.

Lo spettacolo è stato preparato da un incontro (nel pomeriggio di mercoledì 4 novembre) presso l’Università della Basilicata, a rione Francioso, conMariapia Ellero, docente di letteratura italiana nell’ateneo lucano, e Candida Nieri, attrice della Compagnia stabilemobile. “Ma” racconta, con l’alfabeto di Pasolini,tutte le madri create dallo scrittore. Le madri immaginate, cantate e raccontate. Per Pasolini la figura della madre racchiude in sé i simboli della potenza creatrice, ma anche della forza e della violenza della procreazione. Un potere che contempla il prezzo del dolore e richiama la fatica della stessa creazione artistica.

la maniera con cui, a quarant’anni dalla tragica morte del grande intellettuale, Latella prova a ricordarne la figura straordinaria e profetica. Con uno spettacolo di grande forza drammatica ed emotiva. Al riparo da ipocrisie e retorica. Su un palcoscenico spoglio,
stivali ugg bambina RICORDA PASOLINI IN NOME DELLA MADRE
fra voci e suoni e immagini, sprende corpo il monologo di Candida Nieri, immobilizzata da enormi scarpe maschili che le impediscono di camminare, impegnata ad accompagnare il pubblico in sala in un percorso mistico e doloroso. “Come faccio a dire addio a chi non c’è più?”, chiede l’attrice alla platea. Una figura di donna madre che, dal principio, richiama l’immagine intensa della Vergine Maria ai piedi della croce, come nel film “Il vangelo secondo Matteo”. figura che incarna tutte le madri. E il tema della vita e di ciò che le dà origine.”Lo spettacolo di Latella afferma Francesco Scaringi, curatore del festival insieme a Giuseppe Biscaglia tratta una figura sempre presente nel nostro festival, che ha una sezione “Petrolio” ispirato al testo incompiuto di Pasolini.”

La programmazione del Festival Città delle Cento Scale, in questo mese di novembre, prevede tra l’altro la presenza di Collettivo Cinetico, della Compagnia Virgilio Sieni , di Balletto Civile, Giulio D’Anna, Emma Dante, Roberto Latini e tanto altro con un particolare sguardo ai più giovani e alle realtà teatrali della Basilicata. Si rinnova una sfida di pensiero, di forma e di bellezza da proporre a un pubblico che non tradisce gli appuntamenti proposti. “Il festival osserva Giuseppe Biscaglia come in una fuga bacchiana in questo novembre si avvia a intrecciare tutte le voci e i soggetti in un contrappunto intenso e suggestivo, per ritrovare il senso complessivo di un’avventura creativa”. Il gran teatro passa anche da qui.
stivali ugg bambina RICORDA PASOLINI IN NOME DELLA MADRE

ugg dakota sale ricorda la prima gemma di Ronaldo

scarpe ugg prezzi ricorda la prima gemma di Ronaldo

11:15 FFP, SERVONO 70 MILIONI ENTRO IL 30 GIUGNO 2018. SUNING VUOLE LA CHAMPIONS, A GENNAIO OPERAZIONI ALLA GAGLIARDINI 11:00 TS INTER, L’ARRIVO DI BASTONI ANTICIPATO A GENNAIO 10:45 ODDO: “INTER SQUADRA FISICA CHE VIVE SULLE INDIVIDUALIT. JANKTO? NON ANCORA PRONTO PER UNA BIG” 10:30 CDS INTER, DE VRIJ E GORETZKA OBIETTIVI PER GIUGNO 10:15 TS MERCATO INTER, PASSA TUTTO DA J. MARIO: SI LAVORA A UNO SCAMBIO CON PASTORE. MATA MKHITARYAN ALTERNATIVE 10:00 GDS VERSO SASSUOLO INTER, SPALLETTI PENSA A QUALCHE CAMBIO: DENTRO JOAO CANCELO E NAGATOMO? 09:45 TS BORSINO INTER: SCENDE RAMIRES,
ugg dakota sale ricorda la prima gemma di Ronaldo
SALE ALEX TEIXEIRA 09:30 CDS JOAO MARIO RISTABILITO: ORA PUNTA IL SASSUOLO 09:15 TS INTER, OBIETTIVO ESTERNO D’ATTACCO: DA VERDI A DEULOFEU, PASSANDO PER DI FRANCESCO: TUTTI I NOMI

EDITORIALE di Gabriele Borzillo

Finalmente, mi viene da dire. Finalmente siamo inciampati, con buona pace di quelli che il VAR vi aiuta, quelli che siete in alto solo per fortuna, quelli che ritiro la squadra dal campionato,
ugg dakota sale ricorda la prima gemma di Ronaldo
c un complotto per far andare avanti l quelli che abbiamo p.