ugg offerta notizie da Lecco e provincia Sneakers

ugg aus notizie da Lecco e provincia Sneakers

Che tra i teenagers e le sneakers ci sia un amore incondizionato è cosa risaputa. La cosa curiosa è che ormai tutti, giovani o meno, donne e uomini di successo oggi le indossino da mane a sera, magari con completi da stanza dei bottoni o con tailleur firmatissimi.

Scarpe sportive, scarpe da ginnastica, scarpe da tennis, running shoes, sneakers. o in qualsiasi modo le vogliamo chiamare, nel giro di qualche stagione hanno indotto una vera e propria rivoluzione nel vestire quotidiano. Una passione così trasversale da unire, nel tocco finale del look di momenti disparati, la pop star Beyoncé e la modella brasiliana Gisele Bndchen. La prima ne sfoggia una versione metallizzata e con chiusura a strappo nel sofisticato video del brano “Love on Top”, la seconda immortalata in una mattinata di shopping per le vie di Manhattan con ai piedi la sneaker bianca e nera, perfetta con il chiodo in pelle dark e skinny jeans viola. Entrambe appaiono slanciatissime pur calzando comode e piatte scarpe ginniche(disegnate da Isabel Marant)! Il segreto c’è e ve lo svelo tra poco.

Facciamo intanto un piccolo excursus storico per scoprire come nascono le calzature sportive. E’ nel Sud America del secolo XVI, epoca di conquistadores, che ne possiamo individuare il prototipo ante litteram : gli indios dell’Amazzonia avevano l’abitudine di spalmarsi il lattice degli alberi di caucciù direttamente sulla pianta dei piedi, quale protezione. Finalmente nel 1839 l’americano Charles Goodyear perfezionò il processo di vulcanizzazione della gomma che permise di ottenere suole molto elastiche. In principio usate per le calzature di pochi privilegiati praticanti sports d’élite, come tennis e croquet. La prima grossa diffusione di scarpe ginniche si ebbe in concomitanza con le Olimpiadi di Atene del 1896 e nel 1917 in America nacquero i prototipi da basket, cioè le mitiche Converse All Star. Subito dopo in Germania iniziava l’ascesa di Adidas seguita nel 1848 dal marchio Puma. Addirittura negli anni ’70 e ’80, musicisti e cantanti di gruppi punk, heavy metal e hard rock faranno delle sneakers,
ugg offerta notizie da Lecco e provincia Sneakers
o simili, l’imitatissimo tocco trasgressivo. Intanto appaiono sul mercato americano le Nike dalle suole pressurizzate e con il boom dell’aerobica, spopolano le inglesi Reebok. Piacciono anche le italiche Superga e le svizzereMTB, note per l’effetto tonico della suola basculante. Eccoci ai nostri giorni ed è proprio sull’onda dell’easy chic che imperversano sneakers di ogni stile e colore.

Modelli avveniristici si alternano a modelli classici da old school e a rivisitazioni in serie limitata. Tuttavia nella scelta attuale di indossare tali calzature non c’è solo il bisogno di praticità, tipico di un periodo che richiede concretezza, c’è anche il desiderio di qualcosa che sia confortevole e gratificante nel contempo. Come non rinunciare ad un tocco tacco di vanità? Semplice, indossando la sneaker con zeppa nascosta all’interno. Se nei decenni scorsi le donne in carriera partivano da casa con le scarpe da ginnastica per sostituirle nell’ascensore dell’ufficio con i tacchi a spillo, ora la moda viene incontro con questo innocente trucchetto che rende eleganti e donanti scarpe un tempo ritenute solo per ragazzine o per lo sport. Per inciso, perfino la sneaker flat da uomo può avere un fussbet interno di 3 5 centimetri. Limitiamoci però ad alcune proposte primaverili tutte al femminile.

Active couture. L’ispirazione couture nelle scarpe active di Ruco Line mixa dettagli glam rock a quelli unisex richiamati agli anni’70. Il piede scompare quasi completamente nella stringata, mediata dai modelli da basket, ben fasciato dal pellame celeste o color gardenia. Tinte richiamate e accentuate dal logo in strass lucenti, dai lacci corposi e in più da quella suola a cassetta che fa molto street pop style. Ma la chicca è naturalmente la zeppa interna di ben 9 cm, perfettamente camuffata nel modello avvolgente.

Tecnologia futuristica. Continua l’attenzione del brand Fornarina alle vibrazioni high tech e ai dettagli audaci, tradotti con particolare cura sulle scarpe sportive. Al centro del progetto creativo si trovano i classici prototipi di sneakers richiamati al basket e al ballo hip hop. Tuttavia la sperimentata tradizione questa volta vira verso accenti futuristici per via della tomaia in pelle rifrangente nelle colorazioni fluo e di una particolare leggerezza, i profili imbottiti tipo tuta spaziale e il tallone rialzato con un wedge a flatform di 7cm, messo in evidenza.

Seventies glamour. La zeppa nascosta nella sneaker non è certo una novità per la Hogan che da anni ha nel suo patrimonio modelli gratificanti, segretamente rialzati. Alcune di queste icone sono state reinterpretate per la stagione in corso da Simon Holloway che, senza tradire lo spirito casual chic del marchio, ha apportato un fresco senso del colore ad ogni rivisitazione. Una frizzante energia ispirata alle icone dei Seventies, Charlotte Rampling e Jane Birkin in primis, espressa da intensi toni bluette e fuxia esaltati da lampi dorati. Per una donna determinata e decisamente glamour.
ugg offerta notizie da Lecco e provincia Sneakers