ugg canada Choc in Australia per il rapporto sulla pedofilia

ugg shoes online Choc in Australia per il rapporto sulla pedofilia

Citt del Vaticano Di fronte alla devastante piaga della pedofilia che in Australia ha fatto affiorare ben 15.000 vittime dagli anni Cinquanta al 2010, la Santa Sede riconosce quella che viene definita dagli australiani una nazionale che ha minato la fiducia della gente: rapporto merita di essere studiato approfonditamente Le vittime hanno raccontato di avere subito abusi nelle parrocchie, nelle chiese, negli orfanotrofi, nelle scuole, nei circoli sportivi e in gruppi giovanili, coinvolgendo oltre 4.000 istituzioni ( di migliaia di bambini sono stati vittime di violenza sessuale in molte istituzioni australiane e non ne sapremo mai il numero esatto si legge nel rapporto governativo),

Con un comunicato Papa Francesco esprime vicinanza alla Chiesa australiana, attualmente sotto schiaffo, e alle vittime. suo recente incontro con la Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori, Papa Francesco ha affermato che la Chiesa chiamata ad essere luogo di compassione, soprattutto per coloro che hanno sofferto, e ha ribadito che la Chiesa impegnata nell ambienti che garantiscono la protezione di tutti bambini e adulti vulnerabili Le indagini della commissione pubblica sono durati cinque anni e hanno avuto risonanza anche in Italia in particolare per le audizioni alle quali si sottoposto l scorso, in videocollegamento da Roma, il cardinale George Pell. L prefetto vaticano della Segreteria per l si trova ora in Australia per difendersi in tribunale da accuse di abusi sessuali che egli avrebbe personalmente compiuto da sacerdote, accuse che egli respinge con fermezza.

Il rapporto australiano choccante e indica come soluzione al problema della pedofilia tra il clero, la fine del celibato obbligatorio e del segreto confessionale, in modo da denunciare sempre notizie di molestie da parte di ecclesiastici. Il rapporto stato condensato in 21 volumi. Secondo la Commissione governativa, stata proprio l del diritto canonico a contribuire alle defaillance nella capacit di proteggere i bambini e nel denunciare o punire coloro che, nella Chiesa, si erano macchiati di crimini. La commissione ha esortato la conferenza episcopale australiana a chiedere al Vaticano di riformare la legge canonica per sciogliere i preti dal segreto confessionale. L di Melbourne intervenuto escludendo qualsiasi modifica in tal senso. segreto confessionale inviolabile
ugg canada Choc in Australia per il rapporto sulla pedofilia

ugg canada epoca Corriere della Sera

ugg tennis shoes epoca Corriere della Sera

Si devono esser sentiti un po come Lord Carnavorn e Howard Carter all della tomba di Tutankhamon, gli esperti di Artcurial quando sono arrivati in una delle tenute di campagna della famiglia Baillon nella Francia occidentale e nascoste fra sterpaglie e capannoni in disuso hanno scoperto alcune delle vetture più importanti della storia: dalla Ferrari 250 GT SWB California Spider numero di chassis 2935 appartenuta ad Alain Delon e valutata fra i 9.5 e i 12 milioni di euro, alla Maserati A6G Gran Sport Frua del 1956 chassis 2140 valutata fra gli 800 mila e il milione e 200 mila euro. Sono alcuni dei gioielli del tesoro Baillon ritrovato dopo 50 anni di oblio a Echire, villaggio nell della Francia famoso fino ad oggi solamente per la produzione del burro, che andranno all il 6 Febbraio a Parigi in occasione del Salone di Retromobile.

L caduto in disgrazia Per il responsabile di Artcurial Matthieu Lamoure era dai tempi della Collezione Schlumpf a Mulhouse che non veniva scoperto un gruppo così emblematico di vetture e in condizioni così originali. Questo tesoro dimenticato è considerato uno dei più importanti e probabilmente l grande ritrovamento di vetture da sogno scomparse. Le auto facevano parte della collezione di Roger Baillon, proprietario della compagnia di trasporti francese caduto in disgrazia prima di poter realizzare il sogno di aprire un prestigioso museo dell Baillon nei mesi più bui della sua carriera aveva dovuto vendere quasi tutto la sua collezione, ma alcune macchine mancavano all Sono proprio quelle rimaste per cinquant all dei capannoni e dei garage delle tenute di campagna della famiglia e riscoperte grazie alle ricerche degli esperti della casa d Artcurial.

Un patrimonioSessanta vetture di pregio fra cui pezzi unici di carrozzieri francesi salvati dalle demolizioni degli anni e ma soprattutto una rara Bugatti Type 57 Ventoux,
ugg canada epoca Corriere della Sera
una Delahaye Coupé Chauffeur, una serie 1 Facel Vega Excellence, l Hispano Suiza H6B cabriolet Millon Guiet, la Maserati A6G 2000 Gran Sport Frua, la Panhard Levassor Dynamic coupé X76, una Talbot Lago T26 cabriolet Saoutchik appartenuta al re d Farouk and una Talbot Lago T26 Grand Sport coupé Saoutchik. Su tutte però la regina, quella su cui si concentrerà il collezionismo internazionale,
ugg canada epoca Corriere della Sera
è la Ferrari 250 GT SWB California Spider appartenuta inizialmente a Gérard Blain e poi venduta all Alain Delon prima di finire nel garage di Baillon. La Ferrari di Delon era nascosta sotto un ammasso di giornali e di copie di vecchie riviste francesi. Secondo gi esperti il suo valore potrà superare i 12 milioni di euro. L dunque è a Retromobile il 6 febbraio 2015.