ugg for kids i 6 migliori negozi di Napoli

ugg shop online italia i 6 migliori negozi di Napoli

Il termine francese “vintage” indicava originariamente il vino d Oggi usato nel linguaggio comune per indicare oggetti o capi di abbigliamento fuori produzione, di un epoca o generazione. L o il vestito “vintage” si distingue dall o vestito “usato” perch la sua caratteristica non l gi stato utilizzato, ma l acquisito nel tempo un certo valore derivato dalla sua irripetibilit “Nel linguaggio della moda spiega la Treccani il termine vintage usato con riferimento a capi di vestiario, bigiotteria, oggetti di arredamento d o di gusto sorpassato e d che evocano periodi remoti o testimoniano lo stile di un certo periodo o di uno stilista, e la tendenza stessa a fare uso di abiti, gioielli, oggetti di gusto sorpassato”.

Si definisce quindi, qualcosa che appartiene a un altro tempo, ma che grazie agli amanti di questo stile torna di moda. Oggi questa tendenza molto attuale soprattutto tra i giovani, e riguarda non solo il mondo dell delle automobili e degli oggetti, ma anche dell e degli accessori. A Napoli, negli utimi anni, hanno aperto numerosi negozi “vintage”. In queste botteghe dall ret possibile trovare capi di abbigliamento, borse e accessori degli anni e NapoliToday vi segnala 6 indirizzi dove poter trovare abiti unici e accessori ricercati a prezzi davvero esclusivi.

Situato in pieno centro storico, Dada Vintage il posto giusto per acquistare scarpe, borse, cappellini e cappotti d tempi che per non odorino di naftalina e di chiuso. In questo negozio possibile trovare capi unici a prezzi contenuti dagli anni in poi. Molti abiti hanno ancora il cartellino originale con i prezzi in lire: questo d un senso di continuit ad una moda che tutto sommato non passa mai, ma che anzi ritorna. La bottega non molto grande, a tratti ricorda la vecchia tipografia che prima occupava il locale. Il pavimento e il soppalco in legno risalgono a due secoli e mezzo fa, mentre i rulli e la macchina fotografica in bella mostra rappresentano il legame con il passato. Per gli amanti del vintage una tappa obbligatoria.

Indirizzo: Via Mezzocannone, 71

Sempre nel centro storico, c Oblomova, un negozio che propone abbigliamento e accessori vintage, ma anche musica e libri d La particolarit della bottega data dall esterna e Oli che Claire e Fabio, i proprietari, hanno voluto lasciare per sottolineare il concept del negozio. Il locale piccolo ma ben arredato con mobili vintage recuperati e restaurati in chiave contemporanea. Al piano inferiore sono esposti numerosi capi di abbigliamento, borse e accessori, molti realizzati a mano dalla proprietaria Claire, altri provenienti da collezioni di brand emergenti. Al piano superiore si trovano, invece, i dischi in vinile che Fabio, compagno di Claire, felice di far scoprire ai propri clienti. Oblomova Vintage, per non solo un negozio d ma anche uno spazio espositivo dove si possono ammirare opere di artisti emergenti.
ugg for kids i 6 migliori negozi di Napoli

ugg for kids I love un mare di offerte

ugg factory outlet I love un mare di offerte

Nuove ghiotte offerte da Unieuro, e questa volta durano fino al 23 luglio: il volantino Un mare di offerte vi permetterà di entrare in possesso di tablet, smartphone ed elettrodomestici vari a prezzi scontati, fermo restando che e questo vale per qualsiasi offerta che leggete: non solo per Unieuro prima di fare qualsiasi acquisto, dovrete vedere se online c’è di meglio; in genere, infatti, gli store offrono occasioni ancor più ghiotte rispetto a quelle delle catene di elettronica. Ma vediamo subito tutti i dettagli.

Nel “mare di offerte” di Unieuro avrete per voi un ulteriore vantaggio. Potrete infatti acquistare i vari gadget, smartphone, elettrodomestici e così via a tasso zero (TAN fisso e TAEG a 0%), pagandoli a dieci o a venti rate: una buona occasione d’acquisto per chi intende portarsi a casa un televisore, dei termostati, dei frigoriferi e molto altro ancora; insomma, il volantino Un mare di offerte è stracolmo di accessori tecnologici che strizzano l’occhio a chi di hi tech non conosce soltanto smartphone e tavolette di ultima generazione.

Vi segnaliamo, senza per questo avere la pretesa di esaurire tutte le possibilità di acquisto, un bell’LG 55UB690 TV LED Smart UltraHD a 999, un altrettanto interessante Garmin VivoSmart a 129 euro e Microsoft Surface Pro 3 con tastiera Type Cover, anch’esso venduto a 999 euro; a questo, poi, aggiungete che Unieuro, essendo partner di Samsung, vi permette di accedere alle ultime offerte dei Coreani in merito a Galaxy Tab A e Galaxy Tab S! Buone spese!

Se siete intenzionati a fare acquisti, date un’occhiata alla promozione “Sottocosto online” di Unieuro, perché potreste trovare l’offerta che fa per voi: una volta che vi sarete accertati dell’assenza di offerte migliori il commercio online è vastissimo ed è per questo che dovreste andare a spulciare per benino almeno gli store più importanti , potrete approfittare dei prezzi della nota catena di elettronica, che tra l’altro non è la sola a praticare sconti e promozioni in questo periodo.

Il catalogo è ricco di smartphone e phablet: si va da Huawei Ascend P7 disponibile a 249 euro (sono 100 euro in meno rispetto al prezzo originale) a Samsung Galaxy Note 4, che trovate venduto a 150 euro in meno (in questo caso, però, il consiglio è di farvi un bel giro su Amazon o presso Gli Stockisti, perché lo si può trovare anche a 500 euro, e dunque a un prezzo inferiore a quello praticato da Unieuro). Non è finita qui, ovviamente: il catalogo della catena elettronica è ricco anche di tablet, PC e non solo.

Approfondisci: le scarpe intelligenti di Lenovo capiscono qual è il tuo stato d’animo

Potrete acquistare, per esempio, diversi Samsung Galaxy Tab: il modello S 8.4 arriva a 349 euro, mentre Samsung Galaxy Tab 4 da 10.1 pollici tocca i 259 euro; e che dire di Asus Fonepad 8 dal prezzo di 139 euro? Potremmo continuare per molto a farvi degli esempi convenienti e a proporvi le offerte del “Sottocosto online” di Unieuro più interessanti: preferiamo lasciarvi al volantino, però, augurandovi di trovare ciò che cercate entro il 4 giugno (è questa, infatti, la data di scadenza delle promozioni).

L’offerta Giù Pesante di Unieuro continua a far parlare di sé, e questo è un bene, perché si tratta di un’occasione davvero ghiotta per i consumatori: vi ricordiamo, infatti, che la scorsa settimana la nota catena elettronica ha permesso ai consumatori di acquistare i suoi prodotti senza versare l’IVA; il prezzo finale, insomma, è stato decurtato del 22%, per delle riduzioni di prezzo davvero significative e di cui vi invitiamo ad approfittare.

Per fortuna, Unieuro ha deciso di ripetere quanto accaduto nel week end della scorsa settimana, riproponendo l’offerta Giù Pesante anche il 16 e il 17 maggio: domani e dopodomani, insomma, potrete riapprofittare delle offerte di una settimana fa, sia rivolgendovi a uno store fisico sia rivolgendovi a uno store online. La raccomandazione, ovviamente, è sempre la stessa: siate euforici, certo, ma ricordate sempre di farvi un giro per gli altri store online (visto che Amazon, Gli Stockisti e molti altri negozi come Orange mettono sconti continuamente e, in alcuni casi, convenienti più di ogni altro).

Approfondisci: gli SSD potrebbero perdere dati anche solo dopo sette giorni!

Unieuro parla così del week end Giù Pesante:

“Promozione valida su tutti i prodotti disponibili in negozio e online fino ad esaurimento scorte. Dalla promozione sono esclusi servizi, ricariche telefoniche, estensioni i garanzia, libri, demo unit, gift card e abbonamenti.

L’offerta Giù Pesante parte domani alle 9.00 e termina alle 21.00 del 17 maggio: fate la vostra spesa da 100 euro e tenetevi pronti a questo sconto del 22%!

Se siete alla ricerca di qualche buon acquisto, Unieuro “giù pesante”, promozione che partirà il 9 e terminerà il 10 maggio, vi piacerà senz’altro, visto che non è la prima volta che la compagnia la annuncia e quindi sappiamo bene che molti acquisti potrebbero risultarvi davvero convenienti: con la promozione in questione, infatti, nel week end potrete acquistare tutti i prodotti al 22% in meno, visto che non vi sarà chiesta l’IVA (questo, però, solo per gli acquisti superiori a 100 euro).

Non abbiamo ancora molti dettagli a disposizione, visto che sul sito Unieuro non sono stati comunicati: è possibile, però, fornire le proprie generalità e il proprio indirizzo email per poter restare costantemente informati sugli annunci e gli sconti della compagnia, non solo relativamente al 9 e 10 maggio. Tutto vi sarà comunicato venerdì sera, e potrete finalmente scoprire se ne vale la pena oppure no: il consiglio, comunque, è di stare belli attenti, perché le scorte non sono infinite e gli ordini possono essere effettuati anche su Internet (dove con pochi click qualcuno potrebbe rubarvi il prodotto che avreste voluto acquistare).

Approfondisci: batterie cariche in un solo minuto alla Stanford University!

Prima di acquistare prodotti, ovviamente, accertatevi che su Internet non vi siano offerte migliori: sempre meglio perdere un’offerta che spendere di più, perché sapete bene che le catene elettroniche e non solo usano proporre sconti, offerte e promozioni molto spesso. Vi terremo aggiornati.

Ed eccoci arrivati a delle nuove offerte Unieuro che sicuramente vi piaceranno, dopo il volantino MediaWorld di cui vi abbiamo informato poco tempo fa (e anche in quel caso le offerte sono state davvero convincenti): tutte le promozioni e gli sconti di cui parliamo partiranno dal 24 aprile e termineranno in data 7 maggio; avete tutto il tempo, insomma, per pianificare le vostre spese sin da oggi, e dunque pensare a cosa vi manca, controllare se su Internet c’è qualcosa di interessante e, nel caso in cui non vi fosse, recarvi proprio presso uno dei centri Unieuro.

Non ci sono particolari gadget e prodotti in offerta: il punto è che è quasi tutto scontato ed è il tasso zero a farsi notare; ciò vuol dire, dunque, che, se vorrete acquistare dei prodotti particolari a rate, vi basterà dirlo in cassa, senza preoccuparvi dei rincari che generalmente ci sono (e neanche ingiustamente, perché, se rateizzo il pagamento ed entro in possesso di un prodotto a basso prezzo, è normale che il venditore cerchi di trovarci un certo vantaggio in qualche modo).

Approfondisci: i nuovi mobili con wireless integrato di IKEA fanno il loro debutto sul mercato

Al momento, tra le offerte Unieuro voglio segnalarvi Samsung Galaxy S6 e Samsung Galaxy Tab S 8.4, che trovate scontato a circa 300 euro; molto interessanti, anche le offerte su TV e Personal Computer, oltre che sui vari prodotti per la casa: si tratta di una buona occasione, insomma, e, se fossi in voi, inizierei a farmi un bel piano spesa (sempre che abbiate bisogno di qualcosa, s’intende).

Gli scont(issim)i Unieuro per novembre e dicembre

Non è la prima volta che vi parliamo di offerte Unieuro, né questi sono i primi smartphone e tablet scontati che vi suggeriamo di acquistare o, almeno, di prendere in considerazione nella scelta del vostro dispositivo: i prezzi online sono generalmente più convenienti, ma, a parte che in questo caso non è così per alcuni tablet, potrebbero anche esserci i meno appassionati di acquisti online che preferiscono recarsi di persona presso le catene di negozi o dal proprio rivenditore di fiducia. Vediamo i dettagli.

Le offerte Unieuro di cui vi parliamo iniziano il 29 novembre e terminano l’8 dicembre: riguardano sia smartphone sia tablet e in alcuni casi non lasciano per niente a desiderare; prima di proporvi una piccola lista, infatti, vi segnaliamo che Samsung Galaxy Tab Pro 8.4 (disponibile in 15mila unità) è venduto a 259 euro e che Huawei Ascend P7 (disponibile, invece, in 2mila unità con Talkband B1 compresa) arriva a costare meno di 300 euro: certo, solo un euro in meno (299), ma, navigando online, vi assicuro che è difficile trovare prezzi altrettanto competitivi, almeno nel mercato italiano.
ugg for kids I love un mare di offerte

ugg for kids Belen e l’ottimismo

ugg boots uk Belen e l’ottimismo

Lo smalto rougenoir sulle unghie corte è molto punk chic e sta alla meraviglia con gli anfibi ma anche con lo stiletto, è stilosissimo, speriamo non diventi troppo di moda. E non sembri blasfemo nello stesso post, ma un pensiero al povero Beppino Englaro che sta vivendo un momento che ha aspettato per anni, ma che non per questo sarà meno difficile. Così scrive Piricocco Mannaro. Che non pare uno schizofrenico; solo un tipico forumista di Avanti Pop. Bentornati nella nostra rubrica settimanale online. E benvenuti, se non lo seguite, a un forum che sta diventando un divertente, (ma anche) preoccupante opera collettiva sulle nevrosi e le necrosi del Paese (e oltre).

SI RIDE MA SI PREOCCUPATIGli avantipoppisti sono aumentati, sono sempre surreali, sono meno spensierati. Le scarpe appassionano ma un po’ meno; con la recessione il ricambio è difficile (e i produttori non aiutano, avete visto i modelli recenti? In più causa moda discussa e freddo imperversano le tozze Ugg). I GB, grandi bastardi, paiono depressi in sintonia con la media nazionale (sembrano fare meno danni, o hanno perso soldi, o gli è calata la libido, o ambedue). I fenomeno pop propriamente detti irritano la maggioranza più che distrarla e divertirla. Peggio: la compagnia di giro più pop, quella che tutti seguono, quella che inquieta la maggioranza dei frequentatori, è la nostra classe politica. Il capocomico Silvio Berlusconi in testa (ma ci sono segnali di saturazione); le sue ministre a un’incollatura (ma dopo mesi di battutoni hanno stancato), i suoi reggenti e i suoi rivali interni (quelli vanno forte) e lo schieramento a lui avverso (da queste parti circolano molti elettori Pd; molti ex elettori Pd, vien da pensare).

IL GRANDE ESODONon passa giorno che un forumista giovane non annunci la sua partenza. Non con una valigia di cartone; con un pc pieno di idee ricerche e progetti che in Italia nessuno ha filato. Ogni imbarco low cost, confesso, è un dispiacere. Loro continuano a scrivere, noi restiamo qui e pensiamo a cosa faranno i nostri ragazzini (più che altro i ragazzini ci triturano le scatole, anche per questo, collettivamente, noi più grandi qui ci lamentiamo). Ogni tanto qualcuno torna in vacanza (Una, Melina, Dark Nebula) e manda post genere “povera Patria” (cucina esclusa). Frequenti anche i messaggi su quanto ci sfottono all su Berlusca C. (non lo facciamo apposta, basta sconfinare e ti mettono in mezzo, anche i cassieri dei bar, e sono dichiarazioni garantite autentiche).

IL CENTRODESTRA POPDopo i pasticci dell breve centrosinistra qui ampiamente svillaneggiati come è noto si è andati al voto. Dopo il voto Avanti Pop è diventato un arguto secondo noi sfogatoio per ex elettori Piddì parecchio depressi. Uolter è maltrattato, le Mariannemadie hanno pochi fan, Bersani non decolla, Soru piace con cautela. Nuovo idolo è Luca M. Il suo post standard ne manda caterve è critico sulle comari comuniste, che sarebbero la sottoscritta e altre forumiste femmine. Ultimamente ha scritto che “ci manca qualcosa” e lui sa cosa. Si è tentato di spiegarci che a mancarci non è quello che pensa e spera (sarà mica innamorato di noi? Si discute anche di questo, parafrasando Sylvia Plath si può pensare “every berluscone loves a Communist comare”,
ugg for kids Belen e l'ottimismo
vai a sapere).

MERKEL, ALTRO CHE BELENNon sono solo le donne a tifare per la tedesca Angela, premier moderata. Sarà per i sensi di colpa storici (giustificati), sarà perché è donna di valore, la premier cristanodemocratica ha attaccato il Vaticano sui vescovi e preti negazionisti convinti (?) che le camere a gas fossero circa delle lavanderie a gettone. La reazione ambosessi è stata immediata. Ieri e oggi se ne parla più di quanto si sia fatto per Belèn Comesichiama dell’Isola e di Comesichiama del Grande Fratello che ha un grande seno. Merkel casomai ha un grande senno. Melacotogna suggerisce: Ma affittarla come premier, diciamo per un sei mesi almeno?. Non sarebbe una cattiva idea; non solo è onestissima, il che da noi non va più; anche il suo stimulus package pare meglio del nostro (sono seguite parecchie battute sullo stimulus package; facevano ridere ma non ho avuto il cuore di pubblicarle, siamo sul Corriere, che diamine). In caso rifiuti la proposta di affitto c gente pronta a trasferirsi, come Rahm: ML, dopo le ultime dichiarazioni sulla riabilitazione del vescovo negazionista da parte del suo connazionale sto pensando seriamente di trasferirmi in Germania e di farmi governare (a suo piacimento) dal cancelliere Angela. Meglio Amburgo o Berlino? Il problema è che alla mia età (42) la lingua è difficile da imparare. Vero, accidenti.

CHANTAL SCIUTOAnti Merkel della settimana, pare figura simbolica, anche lei. Ma del corto respiro che le strappone assertive cooptate dal Pdl come parlamentari o come fidanzate, stanno mostrando, neanche per colpa loro. Rapidamente, se ministre, sono state abbandonate al pubblico ludibrio; se fidanzate, nonostante maestosi sforzi autopromozionali e foto autoprodotte in pose sexy, sono state lasciate via sms. successo a un’iconcina recente, la bella dermatologa Chantal Sciuto, che stava (lo ha detto a tutti i media) col ministro degli Esteri Franco Frattini. Commenta saggia Luce: Certo che sarebbe carino se Chantal facesse un comunicato stampa con il testo del sms con cui è stata scaricata. Visto che le piace la chiarezza nell’informazione che si dia da fare anche in questa circostanza, suvvia. Suvvia.

SORUSu Renato Soru, tempestosamente ricandidato in Sardegna e potenziale speranza di centrosinistra, il forum non si è ancora fatto un’idea precisa. Nonostante l campagna a suo favore del premier Berlusconi. Che giusto ieri gli ha dato tra l del fallito. Anche parte del Pdl extrasardo lavora per lui. Vale la pena di riportare quasi integralmente il post di Dalton, che scrive dall Dopo un bel po’ di insulti a Soru perché non gli ha concesso 4 (quattro) auto blu, ha giocato il Jolly: “Se Cappellacci vincerà le elezioni prometto di acquistare 1200 tonnellate di pecorino romano da destinare agli indigenti”. Secondo il modesto parere della moderatrice (io) non si poteva trattare di Zaia. Non era lui. Erano Ale e Franz. Sono sicura. Zaia sul Brunello era stato bravo, poi era crollato sull’ananas, ora non so.

IL GRANDE FRATELLO E ALTRI ANIMALILa hostess lascia il gf per la Cai. Me cojoni (a ‘fabri). Post volgare, ma che sintetizza l di una minoranza di massa sugli eccessi trashisti dei nostri media. A fronte di tipe dei reality con la sesta e di importanti servizi come “Parata di tanga in Nicaragua”, molte rispondono con lo slogan “Più rugbisti per tutte” (alcune preferiscono i tennisti; altre, contente loro, i pattinatori; ma la rivendicazione è chiara e legittima, che diamine).

ANCHE NOI SIAMO OTTIMISTINon è vero. Avanti Pop è preoccupato come tutti. Speriamo, presto, capiti anche a noi. Buona settimana a tutti.
ugg for kids Belen e l'ottimismo

ugg for kids sci che cadde sulla Terra dalla Luna

ugg slipper sci che cadde sulla Terra dalla Luna

Era il 1970. Un anno prima, Neil Armstrong aveva lasciato la sua impronta sulla luna con scarponi leggendari, ma tutt che fashion. Ispirato dall spaziale, Giancarlo Zanatta, di Tecnica, cre Moon Boot, un doposci in nylon colorato e la schiuma di poliuretano, all una vera rivoluzione. E un successo: 22 milioni di paia vendute in tutto il mondo. Chi avesse conservato (o ricevuto in eredit gli originali, potrebbe tirarli fuori subito. Vanno fortissimo, sia vintage che nelle nuove incarnazioni autunno inverno 2013 2014.

Dalla luna alla montagna. E dalla montagna, alla citt Complici i mutamenti climatici, gli inverni sempre pi freddi, la fine delle regole rigide sul look metropolitano e la voglia di stare comodi, i tronchetti tipo Moon Boot o Ugg Australia, must dei surfisti dopo le cavalcate marine, e Mou, gli scarponcini eschimesi, sono diventati urban (perch relegarli nello spazio ristretto della settimana bianca?) e poi glam. D e d come nella limited edition natalizia di Moon Boot per Marella, spruzzati di borchie, specchietti e grandi cristalli dallo splendore lunare, appunto, resi cool in tutti i sensi da dettagli in pelliccia e cashmere o rivisitati in stile rock, accesi da colori acidi, verde, fucsia, viola, mixati con dettagli da biker, i doposci sono diventati pi gentili nelle forme,
ugg for kids sci che cadde sulla Terra dalla Luna
pi moderni, e hanno conquistato un posto di tutto rispetto nel guardaroba delle it girl. Sotto i cappotti, i piumini, con i leggings o i jeans. Senza contare le incursioni degli stilisti (negli anni scorsi con i Moon Boot si sono misurati sia Valentino che Jimmy Choo ed Emilio Pucci).

A Milano, nel quadrilatero della moda, le vetrine pi eleganti accostano il tacco 12 allo stivaletto da neve con le pi ardite contaminazioni: pelliccia e fibbie da Rucoline, cachemire con plateau, stringhe e bordo di volpe da Malo, borchie argentate su bianco o vere e proprie decorazioni gioiello da Nando Muzi, osabili, non essendo troppo tradizionalisti, anche con un abito da sera. Ugg Australia, che produce le scarpe meno sexy del mondo (amatissime dalle donne, per non si tira indietro nella competizione con i sandali dei giorni di festa e inventa versioni spiazzanti: camouflage, pizzo e paillettes, fiocchi di raso e punti luce, un bottone di cristallo che brilla come un diamante, una calda versione in maglia da Capodanno in baita e una addirittura da sposa, bianca o glitterata. Che sia tendenza lo dimostra la variet dell dal lusso estremo al low cost, dal sofisticato mix di cachemire e pelliccia (Loro Piana) al basico di Bata, da poco meno di duemila euro a poco pi di trenta, senza contare le copie delle copie.

Come sempre, le star diventano i modelli da seguire e impongono la linea. Blake Lively (quella di Girl Jennifer Lopez e Vanessa Hudgens hanno contribuito al successo di Ugg Australia dimostrando che la comoda scarpa post surf (la conquista della luna non c e neanche la montagna, ma le onde dell non scherzano, quanto a temperatura) pu funzionare benissimo a centinaia di chilometri dal mare. Sarah Jessica Parker, reduce da un pubblico pentimento sull del tacco alto alla Sex and The City ha comprato un intero assortimento di Mou in montone con cucitura realizzata a mano all modello Eskimo. Come lei, la filiforme, elegantissima Marion Cotillard e l Tamara Ecclestone,
ugg for kids sci che cadde sulla Terra dalla Luna
si sono lasciate fotografare in giro per shopping con le Ugg pastello rasoterra.

ugg for kids Le Nike Air Mag di Ritorno al futuro saranno in vendita

ugg sito ufficiale italiano Le Nike Air Mag di Ritorno al futuro saranno in vendita

In occasione del Back to the Future Day, Michael J. Fox in persona ha dato una lietissima notizia a tutti i fan della saga di Robert Zemeckis: le Nike Air Mag, le scarpe che si allacciano da sole e che l indossa nel secondo capitolo, saranno messe in vendita. Ufficialmente. Era dal 2011 che Nike stava lavorando a una replica, ma sinora la messa in commercio sembrava più una suggestione. E invece è realtà: il modello sarà infatti disponibile dalla primavera del 2016. Fox lo ha annunciato sul suo profilo Twitter, dove ha postato sia la lettera scrittagli a mano dal team Nike in cui si parla delle scarpe, sia foto e video in cui lo vediamo con lo storico modello ai piedi, già indossato nel corso della puntata del Jimmy Kimmel Live, di cui era il grande ospite.

Le Air Mag sono solo alcuni degli oggetti mostrati nel film ed entrati nella memoria collettiva. Ma le Nike di McFly si portano dietro una storia piuttosto curiosa: al tempo del primo film, quando le scarpe hi tech non esistevano ancora, Fox arrivò sul set con le sue Nike bianche e rosse. Il costumista aveva dimenticato quelle che avrebbe dovuto indossare McFly, così Zemeckis pensò bene di utilizzare quelle dell Sono quello che ogni teenager vorrebbe indossare! disse, prima di far togliere il logo Nike dalla linguetta. Così, le scarpe che vediamo nel film sono proprio quelle di Fox.
ugg for kids Le Nike Air Mag di Ritorno al futuro saranno in vendita